La Ganza secondo V. R. Mackenzie

La Ganza secondo V. R. Mackenzie

La Ganza mi fa pensare alla toscanità, al dialetto sornione ma incisivo, a una regione dove ho trascorso anni vivaci e complessi, ma declinato al femminile assume connotazioni e sfumature nuove: come se si delineasse una figura spavalda, sbruffona, ma mai altezzosa; sicura di sé, dotata di un’intelligenza particolare, non convenzionale; attenta a tutto ciò che le capita intorno, con un occhio critico e un sorriso dai mille significati.

Fonte: foto realizzata dall’autrice/tore dell’articolo
V. R. Mackenzie

V. R. Mackenzie

Laureat* in letteratura inglese (o qualcosa del genere, non è ancora del tutto chiara la faccenda) e in procinto di lanciarsi nel mondo dell’editoria a fumetti. Oltre a qualche lavoretto part time spalmato negli anni, ha svolto volontariato in ambito LGBTIQ+, collaborato con siti di recensioni e approfondimento culturale e partecipato ad allestimenti di spettacoli teatrali e corti per il web. I suoi interessi comprendono la scrittura creativa (narrativa, poesia, drammaturgia, sceneggiatura), il fumetto, la recitazione, il teatro, il cinema, le serie TV, l'animazione, i giochi di ruolo e i videogiochi. Le volpi hanno un posto speciale nel suo cuore.

Commenta