L’autrice: BidiBi

L’autrice: BidiBi

Nata a Pisa da babbo livornese e mamma calabrese, cresce nel solco di molteplici contraddizioni etnico-culturali: oltre al classico e storicamente connotato derby Pisa-Livorno, nel suo cuore si agitano le profonde dialettiche tra Nord e Sud, Mar tirreno e mar Ionio, olio toscano e olio calabro, italiano standard e reminiscenze dialettali reggine.
Illudendosi (vanamente) di fuggire a se stessa emigra nel profondo Nord-Est italiano, dove inizia a frequentare l’Università e le osterie di Udine: dopo sette anni di lontananza scopre che nel suo cuore c’è abbastanza spazio per accogliere tutte e tre le sue patrie.

Attualmente dottoranda in Italianistica, prosegue imperterrita le sue peregrinazioni per l’Italia e per l’Europa, ma non ha ancora imparato a fare una valigia come si deve e continua ad accumulare, in ordine sparso: grandi quantità di libri, ripartiti equamente tra materiale di lavoro e letture private; una borsa dell’acqua calda (il Nord ha insegnato che non c’è mai limite al freddo); la capacità di frequentare teatri sia da spettatrice che da attrice; il ricordo del mare; cioccolatini assortiti (meglio se fondenti); travelgum scaduti (Bidibi sogna di volare ma soffre il mal d’aria).

BidiBi

BidiBi

Nata e cresciuta a Pisa, emigrata a Udine, pendolare tra il Friuli e la Germania, cerca di portare a termine un dottorato ancor più itinerante in Italianistica. I libri non li legge, li vive: ogni volume della sua libreria porta rughe e cicatrici diverse sotto forma di appunti, orecchie, ditate di cioccolato, dediche, sottolineature. La sua anima è altrettanto densa e pasticciata.

Commenta