Saffo

Saffo

Quante volte abbiamo sentito parlare di amore saffico, ma quante poesie abbiamo mai letto o studiato dell’ acclamata poetessa?
Onde evitare di morire senza averne mai letta una, ci pensiamo noi:

SE SOLAMENTE…

Se solamente mi toccassi il cuore…
se solamente mettessi la tua bocca sul mio cuore…
la tua bocca sottile…i tuoi denti…..
se mettessi la tua lingua come una freccia rossa…
lì dove il mio cuore polveroso martella…
Se soffiassi nel mio cuore…
vicino al mare…
suonerebbe con un rumore scuro…
come acque vacillanti…
come l’autunno in foglie come sangue…
con un rumore di fiamme umide che bruciano il cielo…..
suonando come sogni…
o rami….
o piogge…
o sirene di un porto triste…
Se tu soffiassi nel mio cuore…
come un fantasma bianco al bordo della schiuma in mezzo al vento…
come un fantasma scatenato in riva al mare…
qualcuno verrebbe forse…
dalle cime delle isole…
dal fondo rosso del mare…
qualcuno verrebbe…
qualcuno verrebbe…

Le sue poesie purtroppo sembrano incompiute ma non è così, sono pervenute a noi solo dei frammenti. Tra l’altro Saffo è conosciuta per la sua fama di donna che ama le donne, ma pochi sanno che era una maestra e nella sua scuola, (perché sì, aveva una scuola tutta sua), ella insegnava canto, danza, e aveva il compito di far diventare le sue allieve buone mogli. Già, proprio lei, doveva istruire le fanciulle aristocratiche sul come tenere a bada il marito, sul come sedurlo e non farlo
scappare. Per questo aggiungerei un’altra poesia poco conosciuta:

NOZZE…

Sposo beato,
le nozze dei tuoi sogni sono compiute.
È tua la fanciulla che ami.
O sposa,
tu sei tutta grazia:
i tuoi occhi son dolci,
il bel viso è tutto amore…
O sposo,
felice sposo,
noi fanciulle canteremo
questa notte,
il tuo amore e la tua sposa
profumata di viola,
canteremo questa notte…

La poetessa, nel corso dei secoli è stata elogiata dai più grandi intellettuali, come Leopardi che le dedicò una poesia. E anche noi, nel nostro piccolo, volevamo renderle omaggio.

Rachele Piga

Rachele Piga

Nata nel 1989 a Firenze, scrivo poesie dal 2006, laureata nel 2012 in Lingue a Civiltà Orientali a Roma.

Commenta