REALE LATENTE

REALE LATENTE
Fonte: Pxfuel

E sì la serata era anche piacevole.
D’un tratto fra le persone catturo un momento:
arricciavi una ciocca fra le dita.
Cosa pensavi?
La musica, le passioni, le lotte, il futuro o l’amore?
Sognavi assorta
ed io rapito.
Sereno solo a distanza,
ti dedico l’interna danza.

E passa o lo faccio passare, mi giro.
Il significato del presente,
adesso, repentino
è differente.

Approfondimento: L’evitamento e l’essere preda

Poesia precedentePoesia successiva

Fabio Insogna

Fabio Insogna

Nato nella cittadina di Lowfield capoluogo della contea Moliseshire, immaginaria terra di origine degli hobbit sannitici, si trasferisce in tenera età a Pisadell sulle rive del fiume Arnien nella terra degli elfi toscani. Il precoce sradicamento lo porterà ad intraprendere un'epica avventura alla ricerca della sua identità smarrita, in questo affascinante viaggio scoprirà poi di non aver mai perso nulla ma di essersi arricchito in ogni tappa del suo peregrinare.

2 pensieri su “REALE LATENTE

Commenta