CONTROTEMPO

CONTROTEMPO
Salvador Dalí, The Persistence of Memory, 1931, MoMA, New York

Ma chi te lo fa fare
ogni giorno di andare
al ritmo di un tempo
convenzionale?

Meno importante di un quark
all’economia del cosmo
con suprema Ùbris,
in perfetta armonia solipsista,
plasmare la tua
interpretazione banale
di una legge universale.

Catena al palo dell’emergenza ti guida
nella traiettoria circolare del domani
soggiogato dalla frusta della necessità.

Carota incerta ottenere
ciò che già possiedi
dalla tua prima alba
ad ogni momento.

Concezione distorta
di una dimensione plastica
intrinseca all’esistenza,
prova inoppugnabile
dell’infinità nel possibile.

Approfondimento: Una pausa all’interno del tempo

Poesia precedentePoesia successiva
Fabio Insogna

Fabio Insogna

Nato nella cittadina di Lowfield capoluogo della contea Moliseshire, immaginaria terra di origine degli hobbit sannitici, si trasferisce in tenera età a Pisadell sulle rive del fiume Arnien nella terra degli elfi toscani. Il precoce sradicamento lo porterà ad intraprendere un'epica avventura alla ricerca della sua identità smarrita, in questo affascinante viaggio scoprirà poi di non aver mai perso nulla ma di essersi arricchito in ogni tappa del suo peregrinare.

2 pensieri su “CONTROTEMPO

Commenta